IL LAZIO TERRENO FERTILE PER IL NOSTRO FUTURO

Focus

Percorsi Partecipati, Strategie condivise, prospettive comuni

Vite e Vino

Secondo l’ultimo Censimento ISTAT dell’industria e dei servizi, la superficie vitata del Lazio è data da poco meno di 20.000 ettari, gestiti da più di 20.000 aziende agricole. Circa 350 aziende hanno la cantina annessa e chiudono la filiera; inoltre, vi sono 52 cantine di tipo industriale o specializzate nella trasformazione delle uve, di cui appena una decina sono cooperative.

Il comparto è concentrato per circa metà nella provincia di Roma...

Leggi il Focus completo Per approfondire leggi anche qui

Codice di sicurezza
Aggiorna

Commenti  

La community di Vivino - 2017-12-14 09:00
Nella APP frequentata da decine di milioni di consumatori e appassionati di vino in tutto il mondo, al vino laziale corrispondono alcune migliaia di recensioni. I vini più commentati sono IGT-Lazio, Frascati, Cesanese del Piglio, Castelli Romani, Est! Est!! Est!!! di Montefiascone. Questi commenti sono, ovviamente vari e spaziano da apprezzamenti medi a lievemente critici. Gli aggettivi e le espressioni più frequenti sono: DELICATO, BILANCIATO, FRUTTATO MEDIO, ASPRO-ACIDULO, MEDIAMENTE PIACEVOLE, OTTIMO RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO.
Luigi Veronelli - 2017-12-14 09:00
LUIGI VERONELLI, dall’omonima guida
Si respira un’aria nuova grazie alle aziende che lavorano per ridare credibilità al proprio vino attraverso il rinnovo degli impianti e delle strutture produttive, la scoperta di vitigni autoctoni, l’introduzione di quelli internazionali. La qualità cresce, il vino raggiunge traguardi prima impensabili.
Francesco Praticò - 2017-12-14 09:00
FRANCESCO PRATICO', La tradizione-Roma
I vini della regione scontano anni di reputazione pessima. A lungo i consumatori più esigenti li hanno ignorati del tutto, se non snobbati; la richiesta era quasi sempre di altri vini, la nozione di vini pur con una tradizione “storica” tradizione sembrava scomparsa. Tuttavia, oggi le cose stanno cambiando, alcune imprese più capaci e coraggiose hanno aperto la strada ed altri seguono. I clienti stanno imparando e chiedono vini del Lazio per accompagnare i grandi piatti e le ricette regionali tradizionali.
Marco Esti - 2017-12-14 09:00
MARCO ESTI, Università della Tuscia-Viterbo
Per cogliere l’obiettivo di un migliore posizionamento sul mercato regionale/nazionale e per recuperare reputazione e posizioni sui mercati esteri occorre innalzare gli standard qualitativi del prodotto: a questo fine occorre formare ed aggiornare adeguate competenze nella gestione integrata vigna-cantina. Le leve operative con cui sostenere questo virtuoso adattamento competitivo del comparto, sono: 1) l’effettivo ricambio generazionale; 2) un maggior dinamismo imprenditoriale; 3) la più diffusa ed incisiva azione dei consulenti tecnici specializzati; 4) l’aggregazione in reti d’impresa omogenee per obiettivi ed organizzazione.
E’ una iniziativa della Regione Lazio – Assessorato Agricoltura, Caccia e Pesca in collaborazione con Arsial e con il supporto tecnico di Agro Camera.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo